venerdì 28 maggio 2010

LE STREGHE delle Sorelle Simili

sono buonissime e saporitissime... una tira l'altra!
il secondo giorno di corso le sorelle Simili ci hanno fatto trovare questo bellissimo buonissimo e profumatissimo cesto pieno delle loro streghe...che bontà!



Le streghe dal libro “Pane e Roba Dolce” delle Sorelle Simili.

Ingredienti:
500 gr di farina 00 normale
250 gr circa di acqua
25 gr di lievito di birra
50 gr di strutto
12 gr di sale
olio di semi per ungere la teglia
olio di oliva per pennellare le streghe
sale fino da cospargere.

Preparazione:
Fare la fontana e amalgamare al centro tutti gli ingredienti, fino ad avere un impasto non eccessivamente tenero.

Lavorare 8-10 minuti, battendo, poi coprire a cupola con una ciotola e lievitare 45-50 minuti.
Staccare un pezzetto di pasta e, senza lavorarla, metterla sul tavolo infarinato, appiattirla con il matterello non troppo sottile, cospargerla di farina, raddoppiarla, tirarla di nuovo con il matterello, lo spessore deve essere uguale o inferiore allo spazio che separa i due rulli nella loro apertura massima.
Infine tirarla sottile (con la macchina per tirare la pasta) passandola in uno spazio intermedio sino a fermarvi al penultimo.

Potete anche tirarla tutta con il matterello ma, in questo caso forse dovrete assottigliarla direttamente sulla teglia tirandola delicatamente con le mani.

Disporre questa sfoglia sulla teglia unta con olio di semi, pennellarla con olio di oliva, cospargetela con poco sale e tagliarla a losanghe con una rotella dentata.

Mettere subito in forno a 210°-220° per 10-12 minuti

in questa foto Valeria spolvera di farina l'impasto leggermente steso per poi raddoppiarlo e inziare e stenderlo sottile (la farina facilita il formarsi delle bollicine durante la cottura!)



qui Valeria stende le streghe col mattarello per dimostrarci che si possono tirare sottili anche senza macchinetta...



Valeria sta finendo di stendere la sfoglia a mano aiutandosi tirandola direttamente dentro la teglia....



quando le ho rifatte a casa mi sono resa conto di quanto sono facili da fare e piacciono veramente a tutti!!

BIOVE



ho fatto questo buonissimo pane al corso delle Sorelle Simili e me ne sono totalmente innamorata....ma a quanto pare non sono l'unica...l'ho rifatto ieri sera per il compleanno di mio zio ed è piaciuto tantissimo a tutti!!provatelo è veloce e divertente da fare!!



Dal libro “Pane e Roba Dolce" delle Sorelle Simili


Ingredienti per 4 biove:
500 g di farina 00
280g circa di acqua
20 g di lievito di birra
20 g di strutto
10 g di malto d'orzo (un cucchiaino raso)
8 g di sale (un cucchiaino colmo)

Preparazione

Fare la fontana, amalgamare al centro tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido.
Lavorare e battere per 8-10 minuti.
Dividere 'impasto in due e formare due palle, poi due filoni che spianerete con il matterello in due rettangoli piuttosto sottili.
Arrotolarli per il lato lungo, poi adagiarli verticali davanti a voi e fare, stendendola con il mattarello, una lunga pastella sottile larga circa 6 cm.
Arrotolare la pastella tenendo le dita sui lati per impedire che si formino le punte.
mettere sul tavolo o su una grande teglia un fermo ad es. un pacco di farina, coprirlo con il lembo di un canovaccio infarinato,disporre su di esso il pezzo appena formato con la falda sotto e una estremità cioè la chiocciola (infarinata) appoggiata al pacco, sollevare il canovaccio e disporre il secondo pezzo punta contro punta divise solo dallo strofinaccio infarinato, sollevare il canovaccio ed usare un altro pacco di farina o cmq un'altro fermo per fermare i pezzi che così a lieviteranno solo in orizzontale.

Coprire con uno strofinaccio e lasciare lievitare per 45 minuti.

Sollevare delicatamente i pezzi, tagliarli a metà, tagliando la chiocciola con una spatola di plastica o di legno, metterli sulla teglia con il taglio verso l'alto e incidere con una lametta a circa 1 cm di profondità

Infornare a forno già caldo 200°-210° per 25.30 minuti.
ecco in questa foto (fatta al corso)si capisce abb. bene come si devono lasciare a lievitare i biove:dovete mettere uno strofinaccio infarinato sopra ad una teglia (x comodità) con le confezioni di farina che fanno da blocco...


quando abbiamo posizionato i biove possiamo farli lievitare al coperto con uno strofinaccio...


dopo 45 minuti saranno belli gonfi...


buonissimi...


nb:io ho fatto doppia dose!le foto dove vedete un sacco di biove a lievitare sono quelle del corso, con doppia dose vi vengono 8 biove belli grossi!

TORTA DI MOUSSE AI 3 CIOCCOLATI



...una torta unica per uno zio unico...

questa mega torta l'ho fatta ieri per il compleanno dello zio gigi!
ci ho messo un sacco di tempo e di impegno per farla ...ma alla fine mi ha dato veramente molta soddisfazione!!



è piaciuta a tutti!!!tutti tutti è!



è una torta che resta leggera, spumosa...si scioglie in bocca!

è composta partendo dal basso da:
uno strato alto 1 cm di pan di spagna al cacao
uno strato di mousse al cioccolato fondente
uno strato di mousse al cioccolato al latte
uno strato di mousse al cioccolato bianco

decorata: sopra con del cioccolato fuso e sui lati con i mikado e altri biscottini (di cui non ricordo il nome)

anche se tutti erano già strapieni da focaccia ligure, biove e streghe (ovviamente sempre fatte da me) l'hanno finita tutta e molti mi hanno anche chiesto il bis.... in tutto ciò io ero: in un angolo, felicissssssssssima, che mi gustavo (oltre che la torta anche) la scena!

non è una torta facilissima da fare, ci vuole molta pazienza e attenzione per riuscire a fare le mousse belle spumose senza smontarle!
bisogna prestare molta attenzione anche alla temperatura quando unisci la cioccolata ali albumi e alla panna montata!
detto questo....

ingredienti per il pan di spagna al cacao (di Pinella):

120 g di pasta di mandorle al 50% (oppure 60 gr di farina di mandorle tritate con 60 gr di zucchero a velo)
60 g di zucchero al velo
65 g di tuorli
50 g di uova intere
45 g di amido di mais
22 g di cacao amaro
50 g di zucchero semolato
100 g di albumi

preparazione:

Sbriciolare finemente la pasta di mandorle nella ciotola della planetaria. Unire lo zucchero al velo e cominciare a montare aggiungendo i tuorli e le uova intere poco per volta. Alla fine, si dovrà ottenere un composto montato soffice e spumoso. mischiare e setacciare l’amido di mais con il cacao amaro e unirlo al composto montato con delicatezza facendo dei movimenti dall'alto verso il basso. montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale unendo subito metà dello zucchero e quando la montata ha cominciato a prendere corpo completare la lavorazione incorporando la seconda parte. Unire al composto di uova una generosa cucchiaiata di meringa per fluidificare l’impasto. Ultimare, unendo la restante parte ma con moltissima attenzione. Colare l’impasto in una teglia ad un’altezza di 1 cm e infornare a 190°c per circa 10-12 minuti o, comunque, fino a che il composto si presenta elastico e fermo al tatto.

Ingredienti per la mousse al cioccolato fondente:

200 gr cioccolato fondente (150 di cioc. fondente + 50 gr di cioc. fond. al 70%)
250 cc panna fresca da montare
2 tuorli
3 albumi
3 cucchiai rasi di zucchero
1/2 bicchiere di acqua (90 gr circa)
2 gr di gelatina in fogli (1 foglio)

Preparazione
in un piccolo pentolino fate ammollare per 10 minuti la gelatina nel mezzo bicchiere di acqua. passati i 10 minuti mettete il pentolino su fiamma bassissima e assolutamente senza farla bollire fatela sciogliere girando con un cucchiaino , appena la gelatina si è sciolta spegnere il fuoco.
Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria spegnere il fuoco ed aggiungere la gelatina mescolando bene finchè non si saranno ben amalgamati. Nel frattempo montare gli albumi (ben sodi) e metterli in frigo, poi montare la panna e metterla in frigo, poi montare i due tuorli con lo zucchero. Quando la cioccolata non sarà più così calda ma si sarà un pochino intiepidita unire i tuorli montati,fate raffreddare il composta mescolando e incorporatelo delicatamente gli albumi montati, infine sempre molto delicatamente stando molto attenti a non smontare il composto aggiungere la panna montata.

Ingredienti per la mousse al cioccolato al latte:

230 gr cioccolato al latte
250 cc panna fresca da montare
2 tuorli
3 albumi
2 cucchiai rasi di zucchero
1/2 bicchiere di acqua (90 gr circa)
2 gr di gelatina in fogli (1 foglio)

Preparazione
in un piccolo pentolino fate ammollare per 10 minuti la gelatina nel mezzo bicchiere di acqua. passati i 10 minuti mettete il pentolino su fiamma bassissima e assolutamente senza farla bollire fatela sciogliere girando con un cucchiaino , appena la gelatina si è sciolta spegnere il fuoco.
Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria spegnere il fuoco ed aggiungere la gelatina mescolando bene finchè non si saranno ben amalgamati. Nel frattempo montare gli albumi (ben sodi) e metterli in frigo, poi montare la panna e metterla in frigo, poi montare i due tuorli con lo zucchero. Quando la cioccolata non sarà più così calda ma si sarà un pochino intiepidita unire i tuorli montati,fate raffreddare il composta mescolando e incorporatelo delicatamente gli albumi montati, infine sempre molto delicatamente stando molto attenti a non smontare il composto aggiungere la panna montata.

Ingredienti per la mousse al cioccolato bianco:

230 gr cioccolato bianco (quello della marca coop è perfetto da far sciogliere)
250 cc panna fresca da montare
2 tuorli
3 albumi
1 cucchiaio raso di zucchero
1/2 bicchiere di acqua (90 gr circa)
2 gr di gelatina in fogli (1 foglio)

Preparazione
in un piccolo pentolino fate ammollare per 10 minuti la gelatina nel mezzo bicchiere di acqua. passati i 10 minuti mettete il pentolino su fiamma bassissima e assolutamente senza farla bollire fatela sciogliere girando con un cucchiaino , appena la gelatina si è sciolta spegnere il fuoco.
Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria spegnere il fuoco ed aggiungere la gelatina mescolando bene finchè non si saranno ben amalgamati. Nel frattempo montare gli albumi (ben sodi) e metterli in frigo, poi montare la panna e metterla in frigo, poi montare i due tuorli con lo zucchero. Quando la cioccolata non sarà più così calda ma si sarà un pochino intiepidita unire i tuorli montati,fate raffreddare il composta mescolando e incorporatelo delicatamente gli albumi montati, infine sempre molto delicatamente stando molto attenti a non smontare il composto aggiungere la panna montata.

composizione della torta:
io per comodità ho fatto una mousse al giorno anche perchè deve avere il tempo di solidificare in freezer.
allora foderate una tortiera con anello rimovibile da 24 cm di diam. con della pellicola trasparente (io ho fatto una croce con due strisce di pellicola trasparente che sono andata a posizionare nella tortiera)
poi posizionate il pds al cacao bagnato con la vostra bagna preferita io ho usato la solita alla vaniglia.
sopra al pds al cacao versate la mousse al cioccolato fondente e la mettete a solidificare in freezer!
il giorno dopo (o cmq dopo almeno 5/6 ore) fate la mousse al cioccolato al latte e versatela sopra.
il giorno dopo (o cmq dopo almeno 5/6 ore) fate la mousse al cioccolato bianco e versatela sopra.
io ho dovuto usare 2 tortiere da 24 cm di diam. perchè la mia era tr bassa per contenere tutta quella mousse poi quando erano ancora congelate le ho messe sopra alla mousse al cioccolato fondente!
quando tuttti i piani di mousse sono assemblati si togli la pellicola trasparente la appoggiamo su un piatto da portata e (se va servita alla sera)la mattina la passiamo dal freezer al frigorifero per farla scongelare!
io però a dire la verità alla fine ho fatto:
1 dose e mezza di mousse al cioccolato fondente (la mia preferita)
1 dose di mousse al cioccolato al latte
mezza dose di mousse al cioccolato bianco
infatti se guardate la fetta si capisce che quella al cioccolato bianco è 1/3 rispetto a quella fondente!
mi raccomando non aumentate la dose di gelatina se no gli cambiate la consistenza e non la diminuite perchè così è già pochissima se no rischiate un crollo!
decoratela a piacere!



con questa ricetta partecipo al contest di antonella-lacasettadicioccolato.blogspot.com

DECORAZIONI DI CIOCCOLATO

ecco qui un modo semplice semplice per decorare piatti o torte:
fai sciogliere del cioccolato a bagnomaria con un pò di panna,se devi decorare un superficie scura farai sciogliere del cioccolato bianco viceversa se devi decorare una superficie chiara farai sciogliere del cioccolato fondente.
per 200 gr di cioccolato
circa 50/70 gr di panna fresca
appena si è sciolto il tutto spegni il fuoco e porta la pentola sul piano di lavoro (lasciando sempre sotto l'acqua calda che tiene in temperatura il cioccolato intanto che tu decori, altrimenti si raffredda e si solidifica)
e ora con una sacca a punta piccola e liscia parti con le decorazioni....
posto qui sotto qualche esempio:



si lo so io come stile sono molto su sole cuore amore...metterei cuoricini ovunque io!


questo è il piattino del festeggiato, il mio zione...


ecco la mia cucina invasa dai piattini decorati...

mercoledì 26 maggio 2010

I FILONI DI SARA CON PM

Sara: "Ieri sera ho rinfrescato la Creatura (mi piace chiamarla così o anche ribattezzata George, in onore di George Clooney e di George Harrison, di cui mio papà è un fan scatenato) e sta mattina ho fatto 2 filoni di pane:
- 125gr di LM
- 500 g di farina
- 240g acqua
- 30 g di olio
- 12 g di sale aromatizzato alle erbe.
Li ho impastati, li ho lavorati un pochino a mano, con tanto di battuta e poi ho formato i filoncini, ciascuno nel suo pacchettino di carta forno e strofinaccio.
fateli lievitare 8/10 ore (volendo per tutta la notte)nel forno spento, ma con la luce accesa e termometro d'ambiente per regolarmi con la temperatura (dà proprio la T ideale, tra i 23 e i 25 °C.)
Tornata a casa, ho visto qualcosa di spettacolare: erano cresciuti un sacco!
prima di infornarli, li ho spennelati con un po' olio di oliva li ho cotti in forno a 220°C i primi 15 minuti, poi 190°C altri 15. Ancora 7/8 minuti li ho trasferiti sulla griglia e poi li ho tolti.

Buona serata a te e a tutte le altre Bimbe...!
Sara. "

FOTO DEL CORSO delle Sorelle Simili

ciao bimbeeeeeeeeee!!
oggi ho mandato per mail le foto del corso a:
frase
annalisa
lia
se ci sono altre interessate alle foto scrivetemi la vostra mail nei commenti di questo post qui sotto così ve le mando!!!
buona giornata a tuttiiiiiiiii!!=)



nb:grazie ad annalisa per questa foto!!!!!!!=)

martedì 25 maggio 2010

PANE CASERECCIO delle Sorelle Simili



questa buonissima ricetta è sempre delle Sorelle Simili tratto dal loro magnifico libro: Pane e Roba Dolce se vi piace fare il pane compratelo vi conviene perchè è scritto in maniera molto chiara, è perfetto!

Il casereccio è il tipico pane bolognese ad impasto duro. Nelle campagne dove si faceva il pane una volta a settimana per le famiglie, sempre molto numerose, era faticoso lavorare una pasta così dura e perciò esisteva a questo scopo uno strumento chiamato "grama". Era costituito da una base di legno sulla quale era applicato un bastone che serviva per battere la pasta, mentre una donna la piegava e la faceva ruotare. Noi cerchiamo di riprodurre questi gesti usando il matterello, il tutto risulta molto divetente e serve anche a scaricre la tensione. Una nostra simpatica allieva diceva "Ogni battuta ha un nome!".
Bene, una volta preparato l'impasto, via con i formati. Nostro padre diceva che il forno perdona molte cose, il che significa che qualunque cosa facciate il forno ve la renderà trasformata in una piccola scultura che potrete presentare come una riproduzione personalizzata dei formati più tradizionali.
Ricordatevi di tenere l'impasto molto duro altrimenti rischierete di perdere il formato durante la cottura e dopo tanta fatica ed estro artistico, sarebbe un vero peccato!

Ingredienti per il fondo:
50 g farina 0
25 g acqua
2 g lievito di birra

Preparazione del Fondo
Mettere la farina in una tazza, fate una piccola fontana al centro della quale sbriciolerete il lievito, scioglietelo con l'acqua e raccogliendo la farina tutt'attorno, formate un piccolo impasto; coprite con un piatto e lasciate lievitare a temperatura ambiente per tutta la notte (8-10 ore)



Impasto
300 g farina
130 g acqua
10 g lievito di birra
15 g di strutto
15 g di olio
5 g di sale

Preparazione
Fate la fontana, mettete al centro il lievito di birra sbriciolato ed il fondo a pezzetti, versatevi sopra l'acqua e, lavorando con la punta delle dita, riducete il tutto ad una poltiglia; poi unite il resto degli ingredienti, amalgamate bene, fino ad ottenere un impasto duro. Battete con il matterello per alcune volte, fino ad ottenere una superficie liscia e ben amalgamata.

Per fare i formati
Per tutti i formati i primi movimenti sono gli stessi
1. Spezzare l'impasto a seconda del peso desiderato.
2. Formare delle palline
3. Spianarle con il matterello formado delle pizzette
4. Arrotolarle e formare dei filoncini non troppo grossi (circa 2/3 cm di diametro)
5. Adagiarli verticalmente davanti a voi e assottigliarli con il matterello a circa mezzo cm di spessore.
Avrete così ottenuto le "Pastelle". Quando tutte le pastelle saranno pronte, passate a forgiare i vari formati.



nel libro è spiegato benissimo come si fanno....



montasù:


mustafà:


crocetta:


baffi:


carciofo:


barilino:


Disponete i formati su una teglia, coprite con carta da cucina bagnata e leggermente strizzata e far livitare per circa 50 minuti.



Mettete la teglia in forno a 220°, abbassate subito a 200° e cuocete per 10 minuti, abbassate ancora a 180° e cuocete per 30 minuti circa. Per pezzature più piccole ridurre i tempi di cottura.



video di Margherita Simili che batte l'impasto col mattarello come da ricetta:

video




lunedì 24 maggio 2010

SORELLE SIMILI NON FATELE ARRABBIARE

*******************----**********----**********************

....non so se vi conviene fare arrabbaiare Margherita.....


video


....e se non ne avete ancora abbastanza.....


video

ihihih!!scusate ma erano bellissimi questi video dove Margherita ci fa vedere come si fa a battere l'impasto col mattarello!!

cosa ne dite, è o non è un ottimo sfogo per quando siamo un pò arrabbiate?!=)

per scrivere i vostri commenti!

.
ragazze non mi ero accorta ma avevo impostato che gli anonimi (cioè senza account) non potevano commentare!!
ora l'ho modificato potete postare tutte!!!mi spiace...!
allora basta che:
schiacciate su commenti (alla fine del post)
scrivete il commento nella casella che vi compare
nella casellina "seleziona profilo" voi scegliete "anonimo"
schiacciate su posta commento
scrivete la parola di verifica che vi compare e postate il vostro commento
...è semplicissimo!

per le ragazze del corso: se voi mi scrivete io appena lo vedo vi rispondo e se volete le foto basta che mi scrivete la vostra mail tra i commenti!!

buon pomeriggio!!!

PIZZA CON LIEVITO NATURALE delle Sorelle Simili

buonisssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssimaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!=D



avevo provata a farla un paio di mesi fa ma mi era venuta acidissima, immangiabile, così giovedì durante il corso ho chiesto a Valeria Simili se sapeva il perchè e se poteva aiutarmi...
mi ha detto che l'avevo fatta lievitare troppe ore (16) e mi ha detto di rifarla mettendo x 300 gr di pm 500 di farina e di lasciarla lievitare 4 ore circa, così ieri sera mi sono messa all'opera....mi è venuta eccezionale veramente!! buonissima, x niente acida!
con queste dosi ho fatto una pizza bassa bassa (ho riempito una teglia tonda da pizza) la prossima volta la faccio nella stessa teglia ma raddoppio le dosi perchè a casa mia la pizza piace di più alta!

ingredienti:
75 gr di pasta madre*
60 gr di acqua
12 gr di olio
2,5 - 3 gr di sale (mezzo cucchiaino)
125 gr di farina 00
per il condimento:
pelati (io ho cotto un pochino il sugo)
olio
sale
mozzarella
origano


*la pm se è stata rinfrescata da circa 2 o 3 giorni e poi tenuta in frigorifero potete metterla dentro subito così se no se è in frigorifero da 5 giorni vi conviene dargli una rinfrescata un 8 ore prima di fare la pizza!

impastate tutti gli ingredienti e stendete direttamente l'impasto nella teglia unta d'olio.

spalmate subito un filo d'olio e un pò di pomodoro (con sale e origano) e lasciate lievitare per circa 3ore e mazza /4 ore (io l'ho fatta lievitare nel forno spento)

poi preriscaldate il forno a 230/240 ° e infornate a metà cottura dovete aggiungere la mozzarella e una spolverata di origano.
sfornatela quando la mozzarella sarà sciolta e leggermente dorata

nb:io il pomodoro l'ho messo in due fasi metà subito appena l'ho stesa e metà dopo 5/10 minuti di cottura l'ho lasciato cuocere un pò e poi ho aggiunto anche la mozzarella.

domenica 23 maggio 2010

sabato 22 maggio 2010

GRANDE INTER!!!

semplicemente PERFETTI!

GRAZIEEEEEEEEE!!!

nb:ora il mio amore è veramente feliceee!=D

venerdì 21 maggio 2010

SORELLE SIMILI CORSO SUL PANE - 2° GIORNO

hops!mi sono accorta ora dell'orario! devo correre a fare il casereccio di tutte le forme (metà so già che saranno semi-inventate!) col fondo di Valeria se no non esco più stasera...! finirò il post quando tornoooooooo!=)

ps:stupendo anche oggi ovviamente!



22/05/2010
eccomi qui!!
ieri sono tornata a casa verso le 16.00 dal corso più bello del mondo!
E sono tornata con un sacchetto con dentro:



un fondo x fare il pane casereccio

un filone di pm da cuocere



un pugliese da cuocere

e la loro stupenda pm da custodire e curare con amore!(nella foto si vede chiaramente che cercava di evadere dal bicchierino di plastica e così l'ho sistemata in una stupenda ciotola di vetro!!!



durante il tragitto da altopalato a casa mia Avevo il terrore di perdere qualcosa DAL SACCHETTO, di fargli prendere delle botte o ancor peggio di essere scippata delle mie creturine e così me ne andavo ingiro tenendomi sto sacchetto stretto stretto tra le mani e quando sono riuscita a sedermi in metropolitana l'ho preso in braccio!!
a casa la prima cosa che ho fatto è stato di accendere il forno e poi mi sono messa subito al lavoro infatti:
-ci hanno dato un pugliese da cuocere che ho infornato alle 16.30!mentre cuoceva emanava per tutta la casa questo profumo strepitoso che in un attimo mi ha riportato col pensiero nella cucina di altopalato insieme alle mitiche Margherita Valeria e tutte le simpaticissime compagne del corso(ops e compagni!=)mi ha preso un nanosecondo di nostalgia!
-poi ci hanno dato a fine corso in un bicchierino un pezzetto della loro magnifica pasta madre che appena sono arrivata a casa ho rinfrescato e messo in una bella ciotola di vetro (è stupenda!) ora vive tranquilla sommersa d'amore su un ripiano del mio frigorifero! anzi in verità nel frigorifero della mia mamma!!!
la loro pm è eccezionale, infatti ho già deciso di tenere solo la loro e con tutta la mia ci faccio un mega pane e basta!
-poi mi hanno dato un filone di pasta madre rinfrescata (fatto da loro) da cuocere e l'ho infornato alle 17.30
-e infine ho fatto l'impasto con il fondo per fare il casereccio che veniva pronto verso le 18.30 e così mi sono messa all'opera e ho fatto un mustafà (abb.bellino), un montasù (carino), un baffo (stranamente mi è venuto carinissimo), un carciofo (no comment sul carciofo) e una crocetta (bellina bellina)cmq x essere la prima volta che faccio sola soletta questo pane sono soddisfatta e di gusto (che è la cosa più importante come dicono le Simili) sono venuti tutti buonisssssssssimi!=D

ecco qui Margherita al lavoro...



ed ecco qui Valeria all'opera....



queste due sorelle sono due ragazze stupende e sanno spiegare perfettamente il loro mestiere alle loro bimbe (ci hanno chiamato così x tutto il corso!;)!
sono molto pazienti...il corso iniziava alle 9.00 ma loro iniziavano a lavorare massimo alle 6.00 del mattino per farci trovare qualche impasto con lunghi tempi di lievitazione già pronti...
ieri mattina appena siamo entrate ad altopalato abbiamo sentito subito questo profumo buonissssimo che girava per la scuola... erano le due sorelle che ci hanno fatto trovare un cesto pieno delle loro streghe pronte, belle dorate ancora tiepide....e profumatissime, sono sublimi domani vorrei provare a rifarle!
in disaccordo con Margherita, Valeria ci faceva assaggiare tutti i vari pani appena sfornati, caldi, buonissimi intanto che Margherita spiegava...sono veramente simpatiche!
hanno due caratteri molto diversi, chissà forse è anche per questo che riescono a formare una coppia perfetta in tutto...Margherita quando spiega vuole dirigere e pretenderebbe silenzio, Valeria è dolcissima e chiacchierona è la perfetta aiutante per Margherita infatti sta molto attenta a ciò che ha bisogno sua sorella...è come se insieme si completassero...!e cmq non ci sono dubbi devono essere entrambe due persone buone, umili!

allora nel secondo giorno abbiamo fatto:
le streghe



il pane pugliese



il pane pugliese con le olive o puccia



il pane casereccio:carciofo, mustafà, montasù, barillino, crocetta e baffo



il pane integrale alla melassa (tipo pan bauletto)



il filone di pm rinfrescata (senza sale tipo toscano)



il filone di pm a fette...



e abbiamo parlato della pasta madre (la loro è bellissima stupenda!!=)



ovviamente a fine corso ci siamo pappate tutto... e che bontà!

non saprei dire la cosa che mi è piaciuta di più perchè era tutto buonissimo...forse le streghe!ma anche i grissini, il casereccio, i panini coi wurstel, i parmigianini, la puccia e tutto il resto.........non so cosa rifare per primo!!!=P

sono molto felice di aver imparato a impastare nel giusto modo, di aver visto e imparato il difficile impasto del pugliese, le varie forme del casereccio epoi di aver scoperto qualche importante trucchetto!

gurdate qui tutti i bicchierini pieni della loro eccezionale pm pronti per essere adottati...



cavoli mi mancano di già....!

GRAZIE MILLE PER QUESTO MAGNIFICO CORSO!

sono veramente felice!!! =D

ciao a tuttiiiiiiii!!

nb: tra circa 3 mesi dovrebbe uscire in internet il dvd sulla sfoglia, pasta fresca
invece più avanti, mi sembra verso dicembre dovrebbe uscire un dvd sul pane!!

prendete i loro libri sono stupendi e spiegati benissimooo!!=)